\\ Home Page : Articolo : Stampa
Conversioni (2)
Di comidad (del 03/04/2008 @ 10:43:28, in Commenti Flash, linkato 999 volte)
I fondamentalisti del libero mercato sono in crisi, si riscopre il protezionismo, l'intervento statale (cioè il denaro pubblico) non è più un tabù. Joseph Lipsky, manager del Fondo monetario internazionale e pasdaran del liberismo, lancia appelli drammatici perché i governi salvino, con massicci programmi di spese, l'economia mondiale dal crollo. Il capo della Deutsche Bank, Josef Ackermann, confessa di non credere più nelle capacità di autoguarigione del mercato, e sostiene la necessità di un intervento regolativo dello Stato. Com'è noto il libero mercato non è mai esistito; il mito del libero mercato è stato usato come randello coloniale per piegare i paesi colonizzati e invaderli con le merci dei colonizzatori; ma l'affarismo criminale si è potuto sviluppare solo con la certezza di essere salvato dallo Stato in caso di difficoltà.